Sito Ufficiale Della Viticoltura a Caldaro | Südtirol | Italien
Kaltern am SeeBolzano Vigneti e DolomitiSüdtirol Alto Adige

Video di Caldaro e d'intorni. Alcune impressioni del sud dell'Alto Adige

C come:

Conzal oder Gonzal, die
(Johann G. Mairhofer)
Nel medioevo Conzal era l’espressione che stava ad indicare un mastello portatile; una botte di una capacità di almeno 50 litri che nella Val di Non era chiamato congial, a Trento Conzal, e in Badia e a Livinallongo tsuma. Dalla parola greca konchos = conchiglia, divenne in latino congius, Congiale (= 3,28 litri): misura per liquidi. La Conzal è un contenitore da portare sulla schiena, usato per il trasporto dal catino di vendemmia alla Kaschgelt: botte posta sul carrello usata per il trasporto dell’uva al torchio. L’uva, in passato, prima di essere trasportata nella Kaschgelt veniva depositata nella Pazeid (da bazia – trogolo).

Conzal oder Gonzal, die
(Kurt Lanthaler)
Qualunque sia il significato di Gonzal nelle altre regioni del mondo, in questo caso trattasi di un mastello portatile di legno (50 litri), detto anche Zumm nel resto della zona viticola dell’Alto Adige. D’altronde, coi bei tempi di oggi in cui le parole muoiono come le lingue anche le Sorten (varietà) passano al nirvana della plastica (e al museale). In tempi in cui i recipienti per il trasporto (nella viticoltura come in altri campi) venivano fatti con il legno, un materiale in grande disponibilità, il problema si poneva in termini di chili piuttosto che di grammi. Per questo motivo, per ogni fase della vendemmia vi era l’esigenza di sviluppare uno specifico contenitore capace di facilitarne il lavoro. Ad ognuno degli utensili veniva dato un nome specifico. (Con l’entrata in uso dei contenitori di plastica, anche la varietà dei nomi è diventata sterile : secchio grande, medio,piccolo, bianco, blu, rosa, verde, o addirittura, questo qui.) E siccome gli oggetti, come i loro nomi, spariscono nel nirvana della plastica, qui li ricordiamo ancora una volta affinchè possano resuscitare, in ogni loro sillaba, seppure per alcuni decimi di secondi e per la vita di un libro: Pazeide, Koschgelt, Conzal, Zumm, Stotz, Yhre, Bottich.

A B C F G H L M N O P R S T V W

Torna alla panoramica
superiore