Sito Ufficiale Della Viticoltura a Caldaro | Südtirol | Italien
Kaltern am SeeBolzano Vigneti e DolomitiSüdtirol Alto Adige

Video di Caldaro e d'intorni. Alcune impressioni del sud dell'Alto Adige

H come:

Herrgottskinder, die (figli del Signore)
(Johann G. Mairhofer)
Herrgottskinder è un soprannome per i Caldaresi. Una leggenda narra che essi debbano considerare il loro concittadino come il Figlio di Dio. Come è nata questa storia ce lo raccontala poesia “Die Herrgottskinder von Kaltern” (I figli di Dio di Caldaro) di Guido Görres (1805 – 1852). La mattina di un venerdì, l’anno non lo ricordo più, un viandante straniero si recò a Caldaro per bere vino. Allora un piccolo campanello, una cosa piccola, piccola cominciò a tintinnare umilmente e pian piano. “Questo campanello è la campane del venerdì”, disse l’oste con orgoglio, “suona perché il Signore pativa la morte sulla croce!” “Il campanello mi pare troppo piccolo,” disse l’ospite, “Penso che a Caldaro ci dovrebbero essere campane più grandi.” “Ah, certo che abbiamo delle più grandi”, gli rispose l’oste contento, “ma dovete capire, non le suoniamo facilmente; deve’essere un cittadino di Caldaro alla cui morte suona e se non è un cittadino di Caldaro non si suona la grande campana.” “Prendete,” rispose il viandante, “la tassa la pago volentieri e compro con ciò al Signore il diritto di cittadinanza a Caldaro.” Da quando allora il Signore ha preso il diritto di cittadinanza a Caldaro la grande campana suona anche il giorno in cui è morto. E la spiritosaggine ha denominato i Caldaresi “figli del Signore”, da quando si è comprato per Cristo il diritto di cittadinanza a Caldaro!

Herrgottskinder, die (figli del Signore)
(Erika Wimmer)
Come si prendono in giro i Caldaresi. Sono leggendari e strettamente legati al vino. Sono conosciuti. E anche galanti. Hanno girato il mondo. Un marchio appunto. E hanno molto sole, si deve ammettere. Un paese molto bello con imponenti case vecchie. Perfino dei poeti vivono nel paese. Buoni amici vicini. Si ama il loro lago. Si è infastiditi dalla massa di gente che si riversa sulle rive. I Caldaresi. Hanno qualcosa. E Sanno anche essere qualcuno. Sono considerati. Sono una specie umana e poi ... sono i Herrschgottskinder.

hinten durch
(Erika Wimmer)
Come il viticoltore governa la vite. Terminata la Pergel, viene eretta una spalliera con la quale si delimita la vite. Con ciò si impedisce l’indomito germogliare della pianta. Ma se la vite vuole fare molti ➛ Weimer, se vuole diventare blu-bianco rigogliosa, pesante, portante, gravida, splendida,dondolante, prominente ed esagerata, in breve, se vuole produrre un sacco di uva, il contadino ne è ben lieto. Affinché il vino prosperi, essa deve essere governata. hinten durch.

Holbmittog, das
(Johann G. Mairhofer)
Holbmittag significa merenda, rispettivamente uno spuntino tra un pasto e l’altro tra le nove e le dieci di mattina. In linea di principio in Alto Adige si consumano cinque pasti al giorno. Nella popolazione contadina Holbmittag e merenda hanno una grande importanza. L’ Holbmittag consiste normalmente in Speck, salume, Kaminwurzen (salumi seccati e affumicati), formaggio, burro e pane secco nostrano o patate.

Holbmittog, das
(Erika Wimmer)
Ciò che succede a metà strada, tra la colazione e il pranzo. Allieta il palato e dona forza per ciò che ancora deve essere eseguito prima che scocchi mezzogiorno. In più, è una breve pausa tra lavoro e il lavoro. Ma anche un’occasione per avere contatti umani. Ci si consiglia, si conciliano i litigi dei figli, ci si allevia dalle preoccupazioni, oppure si affrontano argomenti professionali. La moglie è consentito baciarla sia prima che dopo il Holbmittag.

A B C F G H L M N O P R S T V W

Torna alla panoramica
superiore